Chi Siamo

La parrocchia del” Sacro Cuore di Gesù”, sita in Viale S. Angelo, fu la prima sede dei padri Giuseppini al loro arrivo a Rossano, oltre che il primo centro pastorale di Rossano Scalo durante il secondo dopoguerra. La costruzione della chiesa fu voluta dall’Arcivescovo Giovanni Scotti (1919-1930) che ebbe appena il tempo di vederla sorgere dalle fondamenta. Il suo successore, Mons. Domenico Marsiglia (1931-1948), in meno di un anno dal suo ingresso in Diocesi, completò i lavori e affidò la Parrocchia al giovane sacerdote Silvio De Cola. Nel frattempo, il 4 novembre 1950,  ottenuto il riconoscimento civile, l’arcivescovo Giovanni Rizzo (1949-1971), costatando l’espansione dello Scalo, che proprio in quegli anni stava dando vita ad una accelerata urbanizzazione,  passò il testimone ai Padri Giuseppini. Con il tempo l’edificio, logorato dalle intemperie e devastato dall’alluvione del 1974, venne chiuso al culto perché considerato pericolante. Sarà il nuovo arcivescovo di Rossano S.E. mons. Antonio Cantisani a ricostruire la chiesa.  Il 1 Gennaio 1977, la Parrocchia del Sacro Cuore comprendente la zona che si estende dalla ferrovia al mare e dal Colognati al Grammisato, venne affidata al novello parroco, padre Michele Gilardi che, sostenuto dalla cordiale e generosa collaborazione dei confratelli, nonché dalla popolazione, completò il restauro della chiesa riportandola alle sue originarie fattezze e linee architettoniche. La data del 17 Giugno 1977, festa del “Sacro Cuore”, segna la solenne riapertura al culto della Chiesa, nel compiacimento unanime della celebrazione eucaristica, presieduta dall’Arcivescovo e acclamata da una folla di fedeli esultanti. Venne aperta, inoltre, una sezione di scuola materna per i bambini più bisognosi; iniziarono così, i corsi di catechismo in preparazione alla prima Comunione e alla Cresima. Nel 1988 la Parrocchia passò al clero diocesano e dopo un biennio di cura pastorale da parte di don Franco Milito, venne nominato parroco don Domenico Strafaci. Successivamente, il 30 luglio del 2012 venne posto alla guida della Parrochia don Umberto Sapia, tuttora in carica.